Nuovo Lettera Aperta Clarisse Migranti: Lettera Aperta Clarisse E Carmelitane A Mattarella E

Migranti: lettera aperta clarisse e carmelitane a Mattarella e, Lettera aperta clarisse

Altri Modelli Correlati a Lettera Aperta Clarisse

Nuovo Lettera Aperta Clarisse - Scrivono da residenti, anche se come uomini e donne consacrati in preghiera, quello autentico è un rapporto intimo con dio, desiderano esplicitare pacificamente i loro pensieri su ciò che sta accadendo in italia e fornire il loro contributo civico al bene comune, attingendo concetto dal vangelo. E che caricano: «crediamo che farlo collettivamente, in quanto suore appartenenti a diversi ordini, abbia la propria elettricità in termini di comunione e testimonianza evangelica. Per questo motivo, dopo la raccolta delle attuali adesioni, intendiamo abbandonare l'opportunità di firmare la lettera ad altri ordini, istituti e gruppi religiosi che proporzionano il contenuto e la modalità ».

Ci sono sessantadue monasteri che hanno aderito a questo appello che proviene da ragazze che hanno consacrato la loro vita al signore, tra questi ci sono i monasteri delle terribili clarisse di sicilia: clare negative di alcamo (tp), monastero del sacro cuore, terribile clarisse di alcamo (tp) clarisse di castelbuono (pa), clarisse di caltanissetta e clarisse di scigliano (cs) che sono tutte siciliane.

Non è addebitabile per i contenuti dei siti correlati, per la soddisfazione o la correttezza delle statistiche fornite da 0,33 eventi. Si riserva pertanto il diritto di rimandare documenti ritenuti offensivi o contrari alla morale. Eventuali recensioni possono essere inviate a [e-mail protetta].

"non abbiamo inusuale la scelta più pratica di esprimere difficoltà riguardo allo sviluppo in italia di sentimenti di intolleranza, rifiuto e discriminazione violenta nei confronti di migranti e rifugiati che cercano accoglienza e protezione nelle nostre terre". Questo è ciò che leggiamo in una lettera aperta, firmata per mezzo di 62 monasteri italiani di terribili clarisse e carmelitane, indirizzata al presidente della repubblica, sergio mattarella, e al presidente del consiglio, giuseppe conte, e inviata per i registri a papa francesco. "Con questa lettera aperta vorremmo davvero dare voce ai nostri fratelli migranti che escono da guerre, persecuzioni e carestie, affrontano viaggi infiniti e disumani, attraversano umiliazioni e violenze di ogni tipo che usando ora nessuno può negare", scrivi alle suore delineando "una realtà drammatica". Un riferimento in aggiunta all'attrazione contenuta nella documentazione sulla fratellanza umana firmata tramite papa francesco e l'imam di al-azhar. E poi l'attrazione per mattarella e conte. "Osiamo supplicarti: proteggere la vita dei migranti!" "Attraverso te chiediamo che le autorità stabiliscano come garanti della loro dignità, contribuiscano ai percorsi di integrazione e li proteggano dall'emergere del razzismo e da una mentalità che li consideri un semplice ostacolo per il benessere nazionale", è la richiesta. Quindi, il riferimento agli "innumerevoli esempi di migranti che costruiscono relazioni amichevoli, si inseriscono bene nel mondo del lavoro e dell'università, creano imprese, si impegnano in sindacati e dipinti di volontari". "Queste ricchezze non devono essere svalutate e un sacco di potenziali devono essere identificati e promossi".